La poesia è il salvagente cui mi aggrappo
quando tutto sembra svanire.
Quando il mio cuore gronda
per lo strazio delle parole che feriscono,
dei silenzi che trascinano verso il precipizio.
Quando sono diventato così impenetrabile
che neanche l'aria riesce a passare.

Kahlil Gibran

mercoledì 31 ottobre 2012

Ali di stracci


Un’ala mi copre,
un’ala di vento…
Forse quella di un angelo,
o solo gli stracci
del tempo perduto.

Mi copre,
mi riscalda
e io torno bambina.
E sento parole
antiche , spezzate,
nenie di quel dialetto tuo,
che correva con me
tra vicoli stretti
di un paesello che ora,
dorme lì,
a un passo dalla mia mano.
E torno bambina,
e canto il dialetto
a me caro,
e corro felice, avanti a te
che chiamavi galline
e pulcini
a raccolta,
nei pomeriggi d’estate,
mentre piano
un sole caldissimo,
scendeva a baciare
un po’ il mare.
Un’ala di vento,
gli stracci del tempo.
Riscaldano sai,
e non sai quanto,
ora, che più mi mancate, ora
che quella bambina
così amata,
non ce la fa a crescer per bene.
Ali,
del tempo,
di un angelo nero.
Sempre così,
tutto di nero.
Solo il sorriso,
era caldo e vivo
e dolcissimo
come mai , forse mai più,
ho ritrovato.
Parole in dialetto,
giochi felici,
e gatti e galline…
Ali di stracci.
Neri, leggeri,
pieni d’amore.

Mi chiudo su me,
come feto nel ventre,
a cercar di sentire
ancora,
quel fruscio
d’ali di stracci.

*****

Marinetta

2005


 
Ai miei dolcissimi nonni
...angeli che mi guardano da lassù

lunedì 29 ottobre 2012

Senza fretta

***

E qualche volta,
la gente ti volta le spalle,
proprio quando tu avresti voluto
che t’ascoltasse.

Forse,
hai pronunciato
anche il suo nome,
ma non ha sentito.
Troppa fretta
nel cammino di ognuno
E quell’ “Ascoltami…”
Si perde tra rumori assordanti.

Non te l’aspettavi.

Dietro gli occhiali da sole,
si nasconde bene il dolore.
I pensieri sono un gomitolo in disordine.
Un passo,
un altro ancora,
però,
che peccato,
 io t’avevo chiamato.
Il mio solito disordine.

…il cuore parla da solo.
Se mi aiuta a capire
voglio restare per strada.
Senza correre,
senza fretta.

Mi tengo ancora un po’ gli occhiali da sole.

Senza fretta.
Con la speranza
nascosta
dentro le tasche della giacca.

…il cuore parla da solo.
Se mi aiuta a capire
voglio restare per strada.
Senza correre,
senza fretta.
*****

Marinetta

lunedì 15 ottobre 2012

Un anno

Un anno!!!

Il mio Blog festeggia il suo primo anno di vita …

Non ci posso credere …E’ passato un anno!

Ho cominciato per gioco e allo stesso tempo con il grande desiderio di raccogliere  in un …posticino mio tutte le cose che ho scritto , i pensieri e le immagini …

Premetto che … non sono molto “tecnologica”  e mi sentivo (anche adesso) un po’ impacciata nella …costruzione del blog …

Però sembra che qualcosa sia venuto fuori : )

Il mio grande GRAZIE va a tutti i lettori che mi seguono … un onore immenso !!!

Un grazie speciale  a Tomaso che mi ha dato una mano , mi ha dato piccoli consigli e … mi ha fatto pubblicità : )

E un ringraziamento a occhio sulle espressioni  , il mio primo visitatore : )
… E poi a Lellina cara , che presto sarà mamma : ) … sei stata la prima a cui l’ho detto …
E … a Claudio : ) … spero passi di qui ogni tanto …
 
Grazie di cuore a Tutti!