La poesia è il salvagente cui mi aggrappo
quando tutto sembra svanire.
Quando il mio cuore gronda
per lo strazio delle parole che feriscono,
dei silenzi che trascinano verso il precipizio.
Quando sono diventato così impenetrabile
che neanche l'aria riesce a passare.

Kahlil Gibran

Poeti

Ci sono ancora loro,
strani individui,
con l'anima più leggera
di una nuvola,
loro,
i poeti ingarbugliati
nelle rime di ogni giorno...
La più vera,
la più ovvia forse,
donare con il cuore
e ancora... Amore.
Ci sono loro,
a risvegliarti dal torpore
che t'infonde la macchina del nulla,
a dirti quanto vali se le ali
le dispieghi ancora,
ferite e sanguinanti forse...
...
Ci sono loro,
 a dirti di stranezze
disegnate dentro al vento,
 a dirti
quanto è vero il tuo sorriso,
se viene dopo quel dolore.
Quanto è vero questo mondo,
avvelenato da quei gas
più che mai sconosciuti ed assassini.
Quanto è vero...
Vero
come la vita che ti scuote
e quella morte
che non puoi capire.

E ci sono ancora loro,
poeti...
Senza più parole
che parlano da soli,
piangono in silenzio...
E nel silenzio,
accarezzano l'immenso.
***** 
      Marinetta    -    2002

Nessun commento:

Posta un commento