La poesia è il salvagente cui mi aggrappo
quando tutto sembra svanire.
Quando il mio cuore gronda
per lo strazio delle parole che feriscono,
dei silenzi che trascinano verso il precipizio.
Quando sono diventato così impenetrabile
che neanche l'aria riesce a passare.

Kahlil Gibran

lunedì 28 maggio 2012

La fanciullezza



Dio quanti ricordi ...
Com ' eravamo belli ... tutti : )
1969 - terza elementare ...
La bimba indicata dalla freccia sono io. La signorina Benevento , la nostra maestra e il direttore didattico Fatica ... adesso si chiamerebbe Dirigente scolastico : )
Scuola elementare DE CAPOA - plesso S. Leonardo - terzo circolo se non ricordo male
Me li ricordo tutti quei visi di bambini ...
Di qualcuno però ho dimenticato il nome ... Eravamo in tanti : )
Qualcuno/a   lo incontro ancora per strada ... E qualcuno ... purtroppo è già volato via ...
Il mio sorriso era sereno ... felice ...
Così come deve essere un bambino : )
Se qualcuno che passa di qui si riconosce in questa foto , mi contatti ...
sarebbe una grande gioia
Marinetta

13 commenti:

  1. Cara Marinetta eccomi che provo subito...
    vediamo

    RispondiElimina
  2. Perfetto cara Marinetta.
    ori ti faro una email cercando di spiegarti come mettere i tuoi lettori.
    Un grazie con un abbraccio forte.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Piacere di conoscerti.

    Vengo da parte di Tomaso.

    A presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gianna ... grazie infinite davvero : )
      Speriamo di sentirci presto

      un salutone a te

      : )

      Elimina
  4. Ciao !! :)
    ..anche io vengo da parte di Tomaso ed ora ti seuo con vero piacere!! :)

    Baciotti by Pixia!! :)

    RispondiElimina
  5. Che bei ricordi.

    Un abbraccione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un abbraccione a Voi ...
      e un GRAZIE .. per essere qui : )
      M

      Elimina
  6. Eh sì...ognuno di noi ha ricordi simili ed è bello mantenerli. Ciao ho letto la tua poesia su "Poesie in vetrina" lasciandoti un commento. Sono venuto a conoscerti e mi aggiungo così potrò tornare con più calma a leggerti...se ti va anch'io ho un blog di poesia "Vita e Poesia". Ciao e a rileggerci. Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  7. Provo e riprovo ad unirmi...ma mi dice di "riprovare più tardi"...lo farò senz'altro appena ritroverò il tempo. Ciao.

    RispondiElimina
  8. Niente da fare...Google è fuori uso...riproverò...

    RispondiElimina
  9. Certo che i ricordi d'infanzia sono sempre i più spontanei e più belli. E' magnifico ricordarsi dei propri amici dei primi anni di scuola. Io me li ricordo, ma non torno ad Arezzo da vent'anni.
    Un sospiro di festa e buon due giugno.
    Raffaele.
    PS: a nome del ns. blog mi sono permesso di iscrivermi tra i tuoi sostenitori.

    RispondiElimina
  10. Vengo da te su segnalazione di Tomaso. Tornerò domani a leggere le tue poesie perché stasera sono stanco e vado a letto. Malgrado siano passati quasi 60 anni conservo ancora le foto fatte nei vari anni scolastici. Anche tra i miei condiscepoli qualcuno non c'è più, ma mi vedo ancora con quello che era il mio "amicone", ogni volta che vado a Mestre. Buona domenica.

    RispondiElimina
  11. ah...finalmente ce l'ho fatta ad aggiungermi!...Ciao e se ti va...ti aspetto su Vita e Poesia. Buona settimana.

    RispondiElimina