La poesia è il salvagente cui mi aggrappo
quando tutto sembra svanire.
Quando il mio cuore gronda
per lo strazio delle parole che feriscono,
dei silenzi che trascinano verso il precipizio.
Quando sono diventato così impenetrabile
che neanche l'aria riesce a passare.

Kahlil Gibran

giovedì 14 marzo 2019

vivere




La valigia
talvolta,
sembra troppo 
pesante.

Ferite, fasciate
e medicate.

Io.
Ancora io,
che continuo
e vado nelle storie,
nei profumi
e nelle strade.

Ancora io.

Una valigia
e mani nelle tasche.
Profumi e strade.

E il vento di marzo,
mi scioglie i capelli
***
©Marinetta

immagine dal web

mercoledì 6 marzo 2019

marzo ...haiku



Un po' più dolce
tra i rami del pino,
vento di marzo

***
Marinetta - 2019

dal web

mercoledì 27 febbraio 2019

haiku

Sempre , attesa
e si chiama speranza
Acqua di fonte
*
Marinetta


dal web

lunedì 28 gennaio 2019

Ho messo il mio sogno ....

Ho messo il mio sogno su una nave
e la nave sul mare;
dopo, ho aperto il mare con le mani
per far naufragare il mio sogno.
Le mie mani sono ancora bagnate
dall’azzurro delle onde semiaperte,
e il colore che scorre dalle mie dita
colora le spiagge deserte.
Il vento viene da lontano,
la notte si curva dal freddo;
sott’acqua sta morendo
il mio sogno, dentro una nave.
Piangerò quanto sarà necessario
affinché il mare possa crescere
e la mia nave arrivi al fondo
e il mio sogno scompaia.

Dopo, tutto sarà perfetto:
spiaggia rasa, acque ordinate,
i miei occhi aridi come roccia
e le mie mani infrante.

Cecilia Meireles -
(Rio de Janeiro, 7 novembre 1901 – Rio de Janeiro, 9 novembre 1964)

dal web

mercoledì 23 gennaio 2019

Che pasticciona...


Stavo aggiornando le ETICHETTE e per errore ho ... ripubblicato : (
questo post è del 2015 ...



E la vita era un gioco

Piccole lucciole
brillano
tra siepi di more.
Ricordo un viale che portava al castello,
casa mia lì vicino.
Giocavo a rincorrer le piccole stelle
Il mondo era mio
e ogni gioco era un sogno.
E ogni sogno aveva mille colori.
Le sere di luglio non finivano mai.
E ogni gioco era un sogno.
E la vita era un gioco.

***

Marinetta

dal Web

da " Il modo tuo d’amare" - Pedro Salinas

...
E sto abbracciato a te
senza chiederti nulla, per timore
che non sia vero
che tu vivi e mi ami.
E sto abbracciato a te
senza guardare e senza toccarti.
Non debba mai scoprire
con domande, con carezze
quella solitudine immensa
d’amarti solo io.


*

La forma de querer tú - Pedro Salinas

giovedì 17 gennaio 2019

rileggo...


Gennaio

Giovane gennaio
ha giocato
con fiocchi di neve
Candore e silenzio.
Non ho il fuoco
di un camino
ma il cuore si riscalda
sotto il maglione pesante.

Candore e silenzio
E il mondo...
sembra più buono.
***
Marinetta - 2015



dal web